Viva la gente – Michelangelo Guzzardi

Dopo anni di impegno nel sociale e nella soluzione di alcune mie vicende personali, la recente nascita di VISIONEROMA, ha suscitato in me l’esigenza di “riaccendere i sensori” e riprendere con interesse, il mio tradizionale rapporto di cordiale colloquio con la Gente,, con quella Gente (non mettetevi a ridere, per favore …) tanto ben descritta nella canzone che verso la fine degli anni ’60, veniva portata in giro per il mondo dal Gruppo musicale multietnico di giovani , proveniente dagli USA, dei “Viva la Gente”.
Viva la Gente, la trovi ovunque vai. Viva la Gente, simpatica più che mai ! Se più Gente guardasse alla Gente con favor, avremo Gente meno difficile e più Gente di cuor …
Adesso Vi racconto !
Ieri sera, insieme a mia moglie Carla, dopo essermi recato in una Clinica in Via dei Gracchi, in visita a nostra nipote che ha avuto due gemellini, nell’accingerci a muoverci per tornare a casa, ci siamo accorti che il marito di nostra nipote, che da 48 ore assisteva amorevolmente e senza sosta i piccoli e la sua dolce metà (ancora dolorante dopo il cesareo), aveva necessità di nutrirsi con qualcosa di più sfizioso del cibo proposto dalla Clinica.
Senza esitazione, prima di rientrare a casa, ci siamo recati dal “Gianfornaio”, noto locale bar-forno-tavola calda di qualità, proprio di fronte alla Clinica. Giunti all’ingresso del locale, constatato che fosse oramai chiuso, ci accorgevamo che pur essendo ancora tutto illuminato, all’interno dello stesso c’era solo un Signore (il titolare) intento a verificare che tutto fosse in ordine per la riapertura del giorno successivo, una giovane Signora a chiudere la cassa e due avventori, seduti ad un tavolino ed ancora intenti a fare due chiacchiere tra loro.
Nel vederci, spinto da quella cortesia che poi si è svelata in tutta la sua grandezza, il Titolare del locale, Massimo Troni, ci è venuto ad aprire, spiegandoci che il locale era chiuso, ma invitandoci comunque ad entrare, ci chiedeva di cosa avessimo necessità.
Vista la cordialità, immediatamente gli spiegavamo di essere alla ricerca di “generi di conforto”, per un Papà che da 48 ore assisteva i due gemellini appena nati e la moglie, ancora dolorante dopo un parto cesareo.
Senza esitare, il Signor Troni, ci invitava ad accomodarci al banco della pizza, indicandoci le specialità ancora ivi esposte ed riaccendendo subito il forno, già spento dai suoi collaboratori al momento di “staccare”, ci guidava nella scelta delle varie specialità del suo rinomato locale, mettendole subito a scaldare.
Mentre aspettavamo, il Sig. Massimo Troni, dichiarava la sua gioia di potersi rendere utile per una famigliola che andava crescendo ed esaltava il coraggio di chi, oggi, affronta la maternità, a costo dei noti problemi collegati alla quasi totale assenza di supporto alla maternità/paternità ed al miope atteggiamento dei Datori di Lavoro che penalizzano le giovani Donne, negando loro il diritto all’assunzione o licenziandole in caso di gravidanza.
Aggiungeva a ciò, una serie di considerazioni di tipo sociologico, oltre che normativo, affermando che per lui, il sostegno al lavoro delle giovani Donne, future Mamme, è un investimento sul futuro e non un onere.
Io e Carla, che da sempre crediamo in tutto ciò, impegnandoci anche in tal senso, nel guardarci non abbiamo esitato un attimo nell’esprimergli il nostro totale apprezzamento ed essendo io, in questo momento motivato nella piacevole ricerca di “TESTIMONI” da proporre a VISIONEROMA, nell’ottica della promozione delle nostre idee per un futuro migliore, ho immediatamente proposto al Signor Troni, di incontrarci “ufficialmente” in VISIONEROMA, per parlare di lui, della sua Azienda di successo e della sua illuminata visione imprenditoriale del futuro, nonostante tutto.
Mi accorgevo, nel frattempo, che i due giovani avventori, ancora seduti ad un tavolino nel locale, si mostravano interessati al nostro colloquio ed alla mia descrizione di VISIONEROMA. Con particolare cordialità, i due mi chiedevano come e dove individuarci e presi appunti, dichiaravano di voler approfondire la conoscenza ed eventualmente aderire, attraverso i social-media.
Confezionato il vassoio con la pizza ed aggiunte quattro bottigliette di acqua minerale, il Titolare del Gianfornaio, il Signor Massimo Troni, ci invitava a non passare dalla cassa, dichiarandosi felice di dare un suo contributo alla gioia di questa nuova famiglia …
… dal Nord e dal Sud, li vedevo arrivar, come un lungo fiume che scorre verso il mar. Quasi una gran festa, fatta apposta per un Re, conta più delle cose la Gente intorno a me !
In attesa di ulteriori, interessanti Testimoni virtuosi, assaporo (anche nel ricordo di una canzone che ha ispirato la mia visione del mondo e delle cose, nonostante tutto …) il gusto dell’ incontro con una Persona veramente speciale, alla quale, di cuore, vanno i sensi della riconoscenza più viva, per il coraggio di non celare la propria schietta cordialità, in un mondo in cui chi “urla con odio”, sgomitando per il predominio, può erroneamente dare l’impressione di “avere la meglio” …
Viva la Gente …

Michelangelo Guzzardi

Potrebbero interessarti anche...

0 0 votes
Article Rating
Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
LASCIACI UN TUO COMMENTO O UNA TUA INFORMAZIONEx
()
x