Elezioni Comunali, evitare scelte ad esito scontato

L’eventualità, per nulla impossibile data l’elasticità con cui cinque stelle osservano le proprie regole, della ricandidatura della Raggi, può aprire varchi alla Destra Sovranista.
Poniamoci alcune domande che ci auguriamo si pongano i più avveduti del Movimento 5 stelle.

La prima riguarda la valutazione di questa consiliatura.

Ebbene, malgrado avesse alle spalle la disastrosa gestione Alemanno, la Giunta Raggi  è riuscita a fare poco di più.
È sufficiente valutare i risultati alle elezioni Europee e quelle parziali in diverse regioni e citta’ per verificare il calo dei consensi.

È inoltre sufficiente fare un’analisi delle valutazioni dei corpi intermedi della capitale per verificare che praticamente non esiste alcuna organizzazione sindacale o imprenditoriale che dia un giudizio positivo della gestione Raggi.

A conferma di tale giudizio è sufficiente leggere la ricerca di De Masi (Roma 2030).
Quindi insistere su tale candidatura significa soltanto rendere impossibile una intesa “antisovranista” e quindi, solo per sperare di andare al ballottaggio, fare in concreto un grosso regalo alla destra.
Se tale eventualità dovesse disgraziatamente avverarsi, tutte le forze antisovraniste devono assolutamente individuare, come già abbiamo avuto occasione di dire, una candidatura forte e autorevole all’altezza dei bisogni della Capitale, insieme ad una squadra in grado di gestire in tempi rapidi una fase di sviluppo economico e sociale, cioè un programma di rilancio che superi l’inerzia di questi anni che tanti danni ha fatto!

Raffaele Minelli

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento