UN SINDACO PER ROMA UNA PROPOSTA – SONDAGGIO D’OPINIONE

Gli amici di Visioneroma si riconoscono nel

 manifesto costitutivo

dell’associazione

 

Visioneroma pur del tutto autonoma dai partiti  si ritrova per i contenuti che sostiene in un’area politica ispirata all’europeismo, alla solidarietà sociale,alla difesa e valorizzazione dell’ambiente, della cultura  e del patrimonio storico monumentale, al progresso economico e produttivo.

Visioneroma segue pertanto con attenzione lo sviluppo del dibattito che in questa area si sta sviluppando per definire chi materialmente, con quali proposte e quale visione  si proporrà al giudizio degli elettori.

Alcuni soci ci hanno chiesto  come già facemmo in occasione dell’iniziativa “Un sindaco per Roma”  di promuovere un sondaggio sulla base di una proposta rivolta al potenziale elettore di uno schieramento progressista.

Non sono previsti commenti ma solo l’espressione del parere positivo o negativo

Visioneroma come tale non sostiene  specifici candidati.

L’imminente scadenza elettorale nella Capitale ci vede impegnati per ottenere che il nuovo Sindaco di Roma con la sua squadra abbia quegli elementi che la nostra associazione in molti mesi di lavoro ha sempre più delineato: Capacità ed esperienza amministrativa, competenza ed una visione strategica per far rinascere la nostra città.

DA ALCUNI SOCI DI VISIONEROMA RICEVIAMO  LA RICHIESTA CHE ACCOGLIAMO VOLENTIERI DI SOTTOPORRE AD UN SONDAGGIO D’OPINIONE:

 

PROPOSTA PER UN SINDACO DI  AREA EUROPEISTA E PROGRESSISTA*

*I RISULTATI SARANNO PUBBLICATI IL 17 OTTOBRE

Consideriamo la proposta che qui rappresentiamo in grado di far uscire il centrosinistra romano dall’attuale impasse.
La proposta è relativa al nome del sindaco e del vicesindaco che dovrebbero essere indicati dal PD, con il coinvolgimento di tutto il centrosinistra, senza passare ovviamente dalle primarie e nel contempo precisando le caratteristiche della squadra di governo cittadino.
Per la carica di sindaco, in considerazione del suo alto livello di competenze e di esperienze a livello di governi nazionali e di definizione di linea di sviluppo dell’economia romana dovrebbe essere indicato Carlo Calenda.
Carlo Calenda si avvarrà, proponendolo immediatamente come vicesindaco, di Roberto Morassut .
Roberto Morassut apporterebbe la sua profonda conoscenza della macchina amministrativa e di Roma, nonché l’esperienza fatta in un campo che sempre più sarà al centro delle scelte economiche nazionali e romane: quello dell’ambiente e dell’economia ecosostenibile.
Un vicesindaco che oltre a saldare il patto con il Partito Democratico consentirebbe anche di creare un collegamento stabile della Capitale con il Governo e il Parlamento.
Sindaco e vicesindaco attingerebbero, per comporre la squadra di governo, alle personalità delle varie aree, che stipuleranno il patto per la rinascita della Città, ai più preparati e capaci  presenti nei municipi, al mondo della cultura e dell’università, al mondo del lavoro ed associativo, e alle più innovative e competenti figure del mondo giovanile.

Un gruppo di soci di Visioneroma

 

Condividi la proposta?
Vote
Il sondaggio termina alle ore 24 del 17 Ottobre 2020

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento