COVID E CONDIZIONI SOCIALI A ROMA – REGISTRAZIONE TAVOLA ROTONDA

GLI EFFETTI DEL COVID SULLE CONDIZIONI SOCIALI DELLE FASCE DEBOLI A ROMA

TAVOLA ROTONDA

 

 

____________________________________________________

 

 

Un approfondimento sulle condizioni delle fasce deboli della società, del ruolo del terzo settore e delle amministrazioni pubbliche con particoilare riferimento alla situazione romana.

Ne discutono protagonisti della vita reale di queste realtà esaminando anche proposte e suggerimenti avanzate da Visioneroma.

 

 

Raffaela Milano

Direttrice dei programmi Italia-Europa di Save the Children. E’ una ricercatrice sociale. Dal 2001 al 2008 è stata assessore alle politiche sociali del Comune di Roma. Come ricercatrice sociale ha curato la realizzazione di varie ricerche sui temi del welfare per la Fondazione Cittalia dell’Anci ed è autrice di diverse pubblicazioni sul tema. Tra i sui libri ricordiamo l’ultimo: “I figli dei nemici” (Rizzoli 2019).

 

Francesca Danese

E’ educatrice di comunità ed epidemiologa sociale. Portavoce del forum del Terzo Settore. Presidente del CESV (Centro di Servizio per il volontariato) e vicepresidente di CSVnet (il coordinamento nazionale dei CSV), ma ha iniziato giovanissima ad impegnarsi nel sociale. E’ stata presidente di Anlaids Lazio dal 1993 al 2001 e segretario nazionale dal 1999 al 2001. Nel Terzo settore ha lavorato per la promozione del volontariato e la creazioni di reti, per la formazione del volontariato e degli operatori sociali e degli enti pubblici. Ha ricoperto anche numerosi incarichi di rappresentanza. in passato nella consulta penitenziaria del Comune di Roma e poi nella Consulta sociosanitaria del Comune di Roma (1995-2001), nell’Osservatorio Nazionale del volontariato presso il Ministero del lavoro e delle politiche sociali in quello Regionale del Lazio (fino al 2008). Ha ideato ed è stata responsabile di campagne e progetti, anche a livello europeo.  È stata consulente dell’OMS e ha coordinato progetti nazionali ed europei sui temi dell’esclusione sociale rivolti a donne e a giovani. Ha ricevuto numerosi riconoscimenti. Il 5 dicembre 2001, tra l’altro, è stata nominata “Cittadina illustre” dal Comune di Roma; nel 2009 ha ricevuto il premio Formica d’oro dal Forum del Terzo Settore Lazio; nel 1997 è stata insignita con la Croce d’oro alla Sanità Pubblica; nel 1996 è stata eletta “Donna dell’anno” dalla rete delle organizzazioni che si occupano di HIV

 

 

Luigina Di Liegro

Grazie alle borse di studio si laurea alla Georgetown University di Washington e consegue il master in “Analisi delle politiche pubbliche e relazioni internazionali” alla Columbia University di New York. Rientrata in Italia nel 1984, la sua carriera manageriale si forgia sul campo all’insegna di un convinto rigore etico.  Come responsabile relazioni internazionali di Ig Students, sviluppa e coordina numerosi progetti di formazione per la creazione di impresa, finanziati dalla Comunità Europea. Per la Fondazione Gaslini e la Banca Mondiale, contribuisce nel 2003 all’organizzazione della Conferenza Children & the Mediterranean Culture, Health and Urban Setting. Nel 2005 è Presidente dell’Agenzia per lo Sviluppo della Pubblica Amministrazione della Regione Lazio. Nel 2009 ricopre l’incarico di Assessore alle Politiche del Welfare e della Sicurezza per la Regione Lazio. E’ direttore di Anci Res Tipica. Accanto all’attività lavorativa, intenso è il suo impegno civico in organizzazioni non lucrative di utilità sociale. E’ tra le fondatrici della Don Luigi Di Liegro – Onlus, la Fondazione Internazionale con sede a Roma da anni in prima linea nel sostegno alle persone affette da disagio psichico e alle loro famiglie. In un’ottica di genere, ha promosso concrete azioni di inclusione sociale. Tra queste, la costituzione del Centro per l’Adozione Internazionale (CPAI) della Capitale, e l’offerta di servizi socio-sanitari per l’accoglienza e l’inserimento delle persone che vivono ai margini e in povertà, a cura della Cooperativa Partire dagli ultimi. E’ componente dell’Associazione Rispetto e Buone Maniere, per la difesa dei diritti umani e la promozione della convivenza civile. Dal 28 luglio al 30 Ottobre 2015 è stata assessore  nella Giunta guidata da Ignazio Marino. E’ segretaria generale della Fondazione Di Liegro.

 

 

Don Pierpaolo Felicolo

Direttore di Migrantes Roma Lazio, un ente religioso della Chiesa di Roma, istituito ufficialmente nel 1998, che riflette a livello diocesano la struttura dell’organismo centrale della Chiesa italiana per la pastorale delle migrazioni, la Fondazione Migrantes. Fin dall’inizio la Migrantes di Roma è stata anche sede del coordinamento Migrantes della Regione Lazio per conto della Conferenza Episcopale Laziale.

La Migrantes è attiva nell’evangelizzazione, nella cura pastorale e nella promozione umana dei migranti, stimolando ad un tempo nella società civile la comprensione e la valorizzazione della loro identità in un clima di pacifica convivenza, con attenzione alla tutela dei diritti della persona, della famiglia e delle nuove generazioni e alla promozione della cittadinanza responsabile.

Attraverso il coordinamento sul territorio delle comunità cattoliche dei migranti di diverse nazionalità, lingue e riti, la Migrantes è anche attiva nel campo dell’integrazione linguistica e sociale mediante l’organizzazione di corsi italiano L2 per stranieri adulti, corsi di educazione civica e cultura italiana, doposcuola e soccorso scolastico, centri di aggregazione per giovani, mediazione linguistica e culturale tra genitori e scuola, attività di socializzazione (giochi, feste, tornei, gite, corali, ecc.), mediazione linguistica negli ospedali.

 

 

 

 

 

Gabriele Gandelli 

Laureato alla Sapienza in Scienze Politiche

Dipendente delle Poste Italiane dal marzo 1966 al settembre  1968.  Funzionario responsabile dell’Ufficio Fiscale dell’Istituto Nazionale delle Assicurazione fIno al 1994. Dopo la scissione dell’INA del 1993, passato nel novembre 1994 in CONSAP  S.p.A. (Concessionaria Servizi Assicurativi Pubblici) partecipata interamente dal Ministero dell’Economia.

Ricopriva gli incarichi di Dirigente Responsabile del Servizio Amministrazione Fiscale e  Finanza, con il passaggio alla qualifica di Dirigente Superiore  diveniva responsabile inoltre del Servizio Personale, del Servizio Forniture, e del Servizio Informatico, Sopraintendeva il servizio contabile ed amministrativo del Fondo di Garanzia Vittime della Strada, del Fondo Usura, del Fondo Mafia e del Fondo Estorsione, rientravano nelle sue competenze anche la Stanza di Compensazione e l’Organismo di Indennizzo. Veniva nel 2006 nominato Dirigente preposto ai documenti contabili.  Successivamente collaborava per alcuni studi commerciali.

Membro della Segreteria Romana della FILDA CGIL e del direttivo Nazionale (Sindacato degli Assicuratori) dal 1978 al 1981. Responsabile Politico del PSI nel XVII Municipio dal 1986 al 1988. Membro del 1° Direttivo Nazionale della Margherita. Membro del 1° Direttivo Regionale del PD.   Presidente dell’associazione Visioneroma.

 

 

 

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento