Netflix a Roma: una luce per il futuro? – GIANLUCA SANTILLI

Netflix a Roma: una luce per il futuro?

 

Sull’edizione romana del Corriere, Antonio Macaluso evidenzia lo sbarco a Roma di Netflix in chiave rilancio per imprese e capitali.

Andrebbero però anche evidenziate le fughe da Roma, prevalentemente verso Milano, di tante aziende attratte dall’efficienza, dalle garanzie, dalla serietà e dalle competenze offerte dal capoluogo lombardo.

Si deve necessariamente partire dall’analisi dei motivi per cui Milano, che fino ad una decina di anni era allineata a Roma, si sia così allontanata dalla Capitale ed avvicinata agli standard offerti dalle grandi metropoli internazionali.

Probabilmente le motivazioni di questo divario si possono sintetizzare nella abissale differenza di qualità della Amministrazioni che hanno guidato le due città nell’ultimo decennio.

Ma forse ancor più determinante è stata la visione, molto chiara a Milano e praticamente assente a Roma, nonché l’approccio opposto di fronte a quanto di buono fatto dai predecessori: sfruttato a Milano ed azzerato nel caso di Roma.

Fra qualche mese ci sarà, per Roma, quella che rischia di essere l’ultima chiamata utile: l’elezione del nuovo Sindaco.

Ho già scritto che la “Draghimania” potrebbe rappresentare una grande e positiva novità.

Se prima dell’avvento del Governo Draghi le candidature serie stentavano a decollare, da qualche giorno appare evidente il ritrovato interesse delle varie coalizioni politiche ad individuare personaggi spendibili e con alle spalle un curriculum credibile. Ed anche figure autorevoli che finora si guardavano bene dal proporsi, terrorizzate dallo scadimento politico generalizzato, si rendono ora disponibili.

E’ già qualcosa ma ancora nulla si sa su visione, progetti e programmi e questo è oggettivamente molto grave, anche se ancora recuperabile.

L’auspicio è quello di avviare una attività parallela a quella che porrà in essere il Governo Draghi perché quanto servirà al Paese per ripartire è perfettamente coincidente con le esigenze della nostra Capitale.

Rilancio economico, sostenibilità, rigenerazione, efficienza burocratica, competenza, serietà ed affidabilità sono temi e requisiti indispensabili ed improcrastinabili per il Governo nazionale e per quello di Roma.

Si andrà verso il Giubileo, ci saranno i fondi del Next Generation EU da utilizzare al meglio, si vorrà tornare a vivere dopo la pandemia, riappropriandosi di una città meravigliosa che potrà diventare un punto di riferimento mondiale della “nuova normalità”.

Netflix è oggi poco più di una flebile luce ma è in grado di diventare un riflettore cinematografico abbagliante che illumini la strada verso quel Rinascimento del terzo millennio che Roma avrebbe tutte le caratteristiche per poter avviare.

 

Avv. Gianluca Santilli

 

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento