PALESTINA LIBERA DA HAMAS – DARIO COEN

PALESTINA LIBERA DA HAMAS

DI DARIO COEN

 

Sono amico della causa del popolo palestinese e come tale mi permetto di dare loro suggerimenti. Penso che il bene dei palestinesi sia necessariamente legato al bene di Israele, degli israeliani ed alla minoranza araba israeliana. Tutti hanno un destino comune e quindi il bene degli uni, è il bene degli altri.

 

Per questo se fossi palestinese lotterei per una democrazia interna al loro popolo, che manca da sempre. Troppo facile dare tutte le colpe ad Israele, ma non è così. Possibile mai che ancora una volta Abu Mazen abbia annullato le elezioni democratiche per il rinnovo del governo dell’Autorità Palestinese che si è proclamato oltre 15 anni fa?

Come possono pensare gli amici palestinesi che stanno meglio come maggioranza sotto una dittatura rispetto ad una minoranza sotto una democrazia? È ancora attuale “2 popoli 2 stati”, uno democratico, uno tenuto in povertà dai loro leaders?

Cosa ha portato la violenza contro Israele? C’è ancora chi è convinto che gli attentati aiutano la giusta causa palestinese? Perché i giovani palestinesi non si affiancano ai giovani israeliani per condividere il mondo delle start up? Come si può combattere la  corruzione dell’autorità palestinese, fra le più alte al mondo? Perché invece di spendere in missili e/gallerie per infiltrare terroristi non si investono soldi e risorse in opere pubbliche come ospedali o scuole? I missili contro Tel Aviv, hanno mai portato qualcosa di buono? Perché la vita di un giovane kamikaze vale così poco da farsi esplodere con la gioia dei parenti?

Dal ’48 ad oggi, 73 anni di guerra da Gaza, di missili contro Tel Aviv o Gerusalemme, hanno aiutato o peggiorato la causa palestinese? Stanno meglio gli arabi palestinesi in Israele o quelli sotto l’Autorità Palestinese? Non converrebbe a Hamas gettare le armi e collaborare con Israele?

In questi 73 anni di democrazia israeliana, ci sono stati governi di sinistra, di centro e di destra. Possibile mai che nessuno di questi sia andato bene per fare gli accordi di pace? Vogliamo parlare dei diritti civili? Come mai gli omosessuali palestinesi scappano da Gaza per rifugiarsi a Tel Aviv una delle città più gay friendly ? I diritti LGBT in Palestina, esistono? Perché in tutta Israele ci sono moschee e a Gaza o a Hevron non ci può essere una presenza ebraica? E’ auspicabile una “primavera palestinese” in cui il popolo si renda davvero libero dai propri leaders, corrotti e miopi.

Dario Coen

 

Potrebbero interessarti anche...

0 0 votes
Article Rating
Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
LASCIACI UN TUO COMMENTO O UNA TUA INFORMAZIONEx
()
x