CONCORSO FOTOGRAFICO “SOGNOROMA”

“SOGNOROMA”

I giovani fotografano Roma

Concorso fotografico dedicato a Gianni Borgna
Assessore alla Cultura di Roma dal 1993 al 2006

 

Visioneroma, associazione nata per fermare l’attenzione sui problemi di Roma e per suggerire eventuali soluzioni ad essi, coerentemente con le sue finalità, al fine di operare una campagna di sensibilizzazione sui luoghi della città di Roma, ha inteso promuovere un concorso fotografico, intitolato ad uno degli amministratori comunali più importanti, nel campo della cultura l’Assessore Gianni Borgna (13 giugno 1947 – 20 febbraio 2014), che la città di Roma ha avuto.
Il concorso fotografico che ha ottenuto il patrocinio della Regione Lazio e dell’assessorato alla cultura di Roma avrà ad oggetto fotografie inviate on line da giovani dai 18 a 35 anni atte ad illustrare attraverso due foto da una parte il degrado di Roma, in modo da poter suggerire interventi idonei a ripristinare i luoghi che una perdurante incuria pubblica o privata ha lasciato decadere; dall’altra le fotografie avranno ad oggetto situazioni virtuose della città di Roma, che meritano di essere rappresentate fotograficamente e diffuse.
I materiali fotografici saranno valutati da una giuria con la presidenza di Svetlana Celli e composta dall’Assessore alla Cultura di Roma Miguel Gotor, Annamaria Ciai Borgna, Francesco Rutelli, Fabio Rampelli, Walter Veltroni, Walter Tocci, Roberto Morassut, Ferdinando Adornato, Paola Santarelli, Giovanna Pugliese, Sonia Bergamasco, Fabrizio Gifuni, Marco Delogu, Rino Barillari ed altri prestigiosi componenti.
Le foto potranno essere inviate a partire dal 15 Agosto fino al 1 Ottobre 2022.
Le foto devono essere inviate a   concorso.sognoroma@gmail.com
La giuria concluderà la propria valutazione e deciderà le due proposte migliori entro il 15 Novembre. La proclamazione del vincitore avrà luogo in occasione della cerimonia di premiazione che si terrà il 21novembre 2022 nella Protomoteca in Campidoglio.

 

 

 

 

 


LA PAGINA FACEBOOK DEL CONCORSO

ISTAGRAM

ESPOSIZIONE DELLE FOTO PERVENUTE

NE PARLANO


 



PRESENTAZIONE DEL CONCORSO 

29 LUGLIO

SALA DELLA PROTOMOTECA

DONATORI ED EROGAZIONI LIBERALI

UN RINGRAZIAMENTO AI TANTI SOCI CHE HANNO EFFETTUATO VERSAMENTI PER COPRIRE LE SPESE DEL CONCORSO E AI TANTI AMICI SOSTENITORI.
RICORDIAMO TRA GLI AMICI SOSTENITORI LA FONDAZIONE DINO ED ERNESTA SANTARELLI, LA FONDAZIONE SILVANO TOTI, BARBARA MEZZAROMA & SISTERS, IL GRUPPO MARINELLI, G. CAPORLINGUA,  E. BONIFATI , ALESSANDRA MARINO.

COMUNICATO STAMPA

Parte il concorso fotografico in memoria di Borgna “SOGNOROMA”

Potranno partecipare giovani tra i 18 e i 35 anni inviando due foto dal 15 agosto al 1 ottobre all’indirizzo mail

concorso.sognoroma@gmail.com

Il primo premio sarà di 1500 euro, 1000 euro al secondo.
Claudio Minelli ex assessore e coordinatore dell’associazione Visioneroma che ha organizzato l’iniziativa, ne ha illustrato contenuti e finalità .

Dedicato a Gianni Borgna perché al grande assessore scomparso nel 2014, viene unanimemente riconosciuto di esser stato un protagonista della rinascita civile della città.

E le foto richieste ai giovani devono proprio comunicare  la voglia di rinascita della città.
Questo il tema del concorso ‘Sogno Roma’, presentato in Campidoglio con il sindaco della Capitale, Roberto Gualtieri, il presidente della Regione Lazio, che patrocina l’evento, Nicola Zingaretti, la presidente dell’Assemblea capitolina, Svetlana Celli, e l’assessore  capitolino alla Cultura, Miguel Gotor, anche lui patrocinatore del concorso.
Le foto potranno essere  scattate con fotocamera ma anche con smartphone.
La premiazione avverrà il 21 novembre nella protomoteca del Campidoglio.
La giuria sarà composta, tra gli altri, da Walter Veltroni, Francesco Rutelli, Walter Tocci, Fabio Rampelli, Linda Lanzillotta, Roberto Morassut, Ferdinando Adornato, dai fotografi Marco Delogu e Rino Barillari, dagli attori Sonia Bergamasco e Fabrizio Gifuni oltre alla presidente Celli e allo stesso Gotor.
“Questa iniziativa- ha spiegato Celli- vuole coinvolgere quei giovani ai quali vogliamo dire di non guardare solo alle negatività di Roma ma di pensare alle potenzialità della città, magari dandoci anche qualche spunto. Lavoreremo quindi per promuovere e valorizzare questo concorso e io lo farò da presidente di giuria”.
Francesco Rutelli si è soffermato su Gianni Borgna, uomo di cultura, dinamico e creativo, ma dai costumi semplici e riservati. Con la sua Vespa che sostituiva autisti e macchine blu. Ma anche l’assessore folletto che ha inventato iniziative culturali copiate poi in tutta Italia e fuori.
Piero Sandulli ha ricordato la conune esperienza assessorile e ha sottolineato lo scopo del concorso di sollecitare i giovani a guardare la propria città con occhi severi ma anche con amore e speranza nel cambiamento.
“Fa piacere ricordare, grazie a questa iniziativa, la persona di Borgna- ha aggiunto Gualtieri- un intellettuale di impostazione gramsciana e di grande originalità. Impegnato in politica a vari livelli, come si faceva allora, fino a diventare assessore alla Cultura qui a Roma. La nostra amministrazione si propone di rilanciare quella visione e quella capacità di pensare e di fare, per arrivare ad una città forte dal punto di vista culturale, cosmopolita, sempre più verde, innovativa e sostenibile”.
Zingaretti, infine, dopo aver ricordato Borgna, ha aggiunto: “Questo concorso è una bella idea, importante per due motivi. La storia di Roma e fatta di persone e fatti. Li tiene insieme la memoria, che si fa viva attraverso un racconto o un’immagine. Le fotografie catturano il tempo e la memoria come pochi altri mezzi. Lo sapeva Borgna e credo che un concorso dedicato a lui sia particolarmente adatto”.
 Rino Barillari fotografo storico  di Roma e Marco Delogu fotografo e curatore tra l’altro di prestigiose iniziative culturali in Italia ed all’estero, da poco nominato presidente del palazzo delle esposizioni, si sono rivolti ai giovani sottolineando che la giuria guarderà le opere dando grande importanza al messaggio sociale e civile che le foto conterranno.
VISIONEROMA



IL REGOLAMENTO DEL CONCORSO

PREMESSA

Visioneroma, associazione nata per fermare l’attenzione sui problemi di Roma e per suggerire eventuali soluzioni ad essi, coerentemente con le sue finalità, al fine di operare una campagna di sensibilizzazione sui luoghi della città di Roma, ha inteso promuovere un concorso fotografico, intitolato ad uno degli amministratori comunali più importanti, nel campo della cultura l’Assessore Gianni Borgna (13 giugno 1947 – 20 febbraio 2014), che la città di Roma ha avuto.
Il concorso fotografico “Sogno Roma” avrà ad oggetto fotografie atte ad illustrare, da una parte il degrado di Roma, in modo da poter suggerire interventi idonei a ripristinare i luoghi che una perdurante incuria ha lasciato decadere; dall’altra le fotografie avranno ad oggetto situazioni virtuose della città di Roma, che meritano di essere rappresentate fotograficamente e diffuse.
Nella realizzazione della propria opera fotografica l’autore sarà assolutamente libero di fornire una propria personale interpretazione dei temi trattati, dando un titolo alle proprie opere.

REGOLAMENTO

Promotore del concorso fotografico è l’Associazione Visioneroma, con il patrocinio dell’Assessorato alla Cultura del Comune di Roma e della Regione Lazio.
Il concorso fotografico, come spiegato in premessa, è rivolto alla stigmatizzazione del degrado e alla promozione delle situazioni virtuose della città di Roma.

ARTICOLO 1
(Svolgimento, tema e modalità di partecipazione)

L’iniziativa affronta due temi
Tema 1 “Il degrado della città di Roma”.
Tema 2 “Situazioni virtuose della città di Roma”.
Ogni partecipante dovrà inviare due foto, esclusivamente in formato digitale, una per ogni tema proposto, dato che il concorso vuole da una parte stigmatizzare il degrado, ma dall’altra, rendere visibili le situazioni virtuose che stanno facendo crescere la città.
Le fotografie dovranno essere scattate esclusivamente nel Comune di Roma, potranno essere realizzate con qualsiasi strumento fotografico e potranno essere oggetto di post-produzione (amatoriale, in ragione della natura ludica della iniziativa).
Possono essere presentate foto scattate in periodo antecedente la data di avvio del concorso, purché realizzate nel corso del corrente anno 2022.
La partecipazione è aperta a tutte le persone che abbiano compiuto i 18 anni di età e non oltre i 35 anni di età, al momento della pubblicazione del presente bando.

ARTICOLO 2
(Iscrizione)

L’iscrizione al concorso fotografico è necessaria al fine di partecipare al concorso medesimo.
Per iscriversi al concorso fotografico è necessario inviare una mail con richiesta di partecipazione con i requisiti del successivo articolo 7. L’iscrizione può avvenire anche al momento dell’invio del materiale fotografico.

ARTICOLO 3
(Durata del concorso e modalità)

Le foto potranno essere inviate a partire dal 15 agosto fino al 1° ottobre 2022.
La giuria concluderà la propria valutazione e deciderà le due proposte migliori entro
il 15 novembre 2022.
La proclamazione del vincitore avrà luogo in occasione della cerimonia di premiazione che si terrà il 21 novembre presso la Sala della Protomoteca in Campidoglio.
Sulle opere fotografiche realizzate non dovranno essere presenti firme, watermarck o altri segni distintivi. La post-produzione è ammessa, ma non sono ammesse le composizioni o il montaggio di più immagini. Sarà possibile inviare fino ad un massimo di due immagini per tema, fino ad un numero massimo di quattro immagini complessive per ogni singolo concorrente. Ai fini della partecipazione al concorso è necessario che vengano realizzate, da ogni concorrente, fotografie relative ad entrambi i temi, come cita l’articolo 1.

ARTICOLO 4
(Modalità di consegna)

Le immagini dovranno essere inviate via mail o tramite we-transfert all’indirizzo mail concorso.sognoroma@gmail.com sotto il titolo “PARTECIPAZIONE AL CONCORSO FOTOGRAFICO “SOGNO ROMA”, entro le ore 23.59 del 1° ottobre 2022.
L’invio dovrà essere corredato, obbligatoriamente, dalla indicazione del nome e cognome del partecipante, della data di nascita, dell’indirizzo e-mail e da un recapito telefonico.
Le opere fotografiche dovranno essere rinominate nel seguente modo: nome, cognome, tema 1; nome, cognome, tema 2.
Le immagini non dovranno essere di tutela legale e dovranno corrispondere a fotografie originali scattate dall’autore e dovranno essere in formato JPG il cui peso non dovrà superare i 2,5 MB.
Le foto che non rispetteranno le indicazioni contenute nel presente articolo non verranno prese in considerazione dalla giuria.
Le foto dovranno essere corredate dall’eventuale liberatoria di soggetti ritratti e da una documentazione che attesti la data dello scatto per garantire che la foto sia stata effettuata nel tempo previsto dal concorso.
La documentazione può consistere nella data impressa nella foto o da qualsiasi altro elemento che ne comprovi l’esecuzione entro l’anno corrente.i)

ARTICOLO 5
(premi)

I risultati verranno pubblicati sulle pagine social di Facebook di Visioneroma. Ai primi due classificati verranno dati i seguenti premi:
Primo classificato: 1.500€
Secondo classificato: 1.000€
Tutte le foto selezionate saranno pubblicizzate con l’indicazione dell’autore ed inserite nel sito di Visioneroma.

ARTICOLO 6
(Giuria)

La scelta delle opere vincitrici sarà rimessa ad una giuria di cui il Presidente è, sin da ora, individuato nella persona della Presidente dell’Assemblea Comunale di Roma On. Svetlana Celli.
Gli altri componenti la giuria sono:
l’Assessore alla Cultura Miguel Gotor, Annamaria Ciai Borgna, Francesco Rutelli, Walter Veltroni, Walter Tocci, Paola Santarelli, Fabio Rampelli, Roberto Morassut, Ferdinando Adornato, Giovanna Pugliese, Sonia Bergamasco, Fabrizio Gifuni, Marco Delogu, Rino Barillari
L’associazione Visioneroma si riserva di aggiungere prima della data di avvio dell’invio delle foto altri prestigiosi giurati.
La giuria può riunirsi anche on line.
Le decisioni sono prese a maggioranza dei componenti.
Non possono essere premiate due opere (composte sempre di due immagini) del medesimo concorrente.
Alla giuria è riservato il diritto di non selezionare e non assegnare alcun premio, qualora le opere presentate ad insindacabile giudizio della stessa giuria non raggiungano un livello qualitativo accettabile o non rappresentino i temi previsti dal concorso, o siano ritenute contrarie all’ordine pubblico, al buon costume o ai principi ispiratori della nostra Carta costituzionale.

ARTICOLO 7
(Condizioni di partecipazione e responsabilità dell’autore)

Fatta salva la proprietà intellettuale delle opere, che rimane in capo all’autore, l’Associazione Visioneroma si riserva il diritto dell’utilizzo esclusivo delle immagini che saranno inviate dai partecipanti.
Ogni partecipante è unico responsabile di quanto forma oggetto delle sue immagini e del materiale inviato per la partecipazione; pertanto, si impegna ad escludere ogni responsabilità di Visioneroma nei confronti di terzi ed a manlevare la stessa da qualsivoglia pretesa che soggetti terzi dovessero avanzare in relazione alla partecipazione al concorso fotografico. In particolare, l’autore delle foto dichiara di essere unico autore delle stesse, che ciascuna foto non è coperta da copyright che gli elaborati sono originali ed inediti che gli elaborati non ledono diritti di terzi e qualora ritraggano soggetti per i quali necessitano il consenso lo stesso sia stato ottenuto; che gli elaborati non contengono propaganda politica che gli elaborati non offendano il comune senso religioso e non siano discriminatori.

ARTICOLO 8
(Tutela della privacy)

I dati raccolti saranno trattati ai sensi della vigente normativa in tema di privacy e trattamento dati (ex D. Lgs 196/03 e Regolamento (UE) 2016/679 (DGPR).
Essi saranno utilizzati dall’Organizzazione al fine del corretto svolgimento del concorso.
I dati raccolti nell’ambito del presente concorso possono essere trattati ai soli fini istituzionali e promozionali dell’Associazione Visioneroma.

ARTICOLO 9
( Utilizzo del materiale)

La partecipazione al concorso implica automaticamente l’accettazione del presente bando di concorso ed in particolare l’autorizzazione degli autori alla cessine delle immagini ed al loro utilizzo da parte dell’Organizzazione.

ARTICOLO 10
(Annullamento del concorso)

L’organizzazione si riserva di rimandare, a proprio insindacabile giudizio, la gara fotografica in caso di cause di forza maggiore

 

I Responsabili del concorso per Visioneroma
Gabriele Gandelli
Piero Sandulli
Claudio Minelli

 

 


 

 

 

 

 

 

GIANNI BORGNA

Dopo essersi diplomato al Liceo classico Terenzio Mamiani, si è laureato in Filosofia all’Università di Roma “La Sapienza”, della quale successivamente è divenuto docente insegnando Storia e Critica del Film. È stato titolare della cattedra di Sociologia della Musica presso la facoltà di Lettere dell’Università di Roma “Tor Vergata” fino all’anno accademico 2008/2009.
Segretario della Federazione Giovanile Comunista Italiana di Roma nel 1973, poi nella segreteria nazionale.
Capogruppo del PCI al Consiglio regionale del Lazio nel 1975 e consigliere regionale del Lazio fino al 1985. Dal 1983 è stato presidente della Commissione Cultura del Lazio. Dal 1988 al 1992 è stato consigliere della Biennale di Venezia. Dal 1993 al 2006 continuativamente assessore alla Cultura del Comune di Roma, sotto i sindaci Francesco Rutelli e Walter Veltroni. Dal 27 dicembre 2006 era stato nominato presidente della Fondazione Musica per Roma succedendo a Goffredo Bettini.
In ambito musicale si è occupato prevalentemente di musica leggera, di storia della canzone italiana e di sociologia della musica.
Curatore della mostra internazionale Pasolini-Roma: CCCB Barcellona , marzo 2013; Cinémathèque française Parigi, ottobre 2013; Palazzo delle Esposizioni, Roma aprile 2014; Martin-Gropius-Bau Berlino, settembre 2014; Museo San Telmo, S.Sebastian, giugno 2015.
Si è spento a Roma il 20 febbraio 2014 dopo una lunga malattia è sepolto al Cimitero Acattolico di Roma, nel Rione Testaccio