CALENDA E ZINGARETTI ULTIMA OCCASIONE? – GOCCE DI PENSIERI

L’assoluzione della Raggi in appello porterà a modificare atteggiamenti e posizioni di Calenda e Zingaretti?

Noi ci auguriamo di sì perché quello che oggi va prefigurandosi mi sembra un gentile regalo alla destra.

Infatti la impossibilità di qualsiasi accordo con la Raggi per il PD e quindi l’eventualità di un fronte antisovranista articolato con tre candidati  rappresenta, apposta, l’omaggio più gradito alla destra.

Non rimane allora che modificare da un lato la dura polemica “a prescindere” nei confronti del “governo di emergenza” e dall’altro la coscienza che  l’articolazione del fronte del centro sinistra non garantisce il primato del PD nell’area del centro sinistra.

E allora noi riprendiamo le nostre proposte avanzate da tempo senza successo: un accordo che veda candidato a sindaco Calenda insieme alla definizione di una squadra di governo cittadino con l’intesa sul vicesindaco (noi proponiamo Roberto Morassut o personalità di analoga esperienza, radicamento nella realtà del PD romano e conoscenza della città) e su alcune altre figure fondamentali che il PD è in grado di offrire per esperienza, competenza, e conoscenza profonda della macchina amministrativa.

Ostacolare tale impostazione mi sembra una assurda vocazione al suicidio delle forze di centro sinistra.

Raffaele Minelli

Potrebbero interessarti anche...

0 0 votes
Article Rating
Subscribe
Notificami
1 Comment
Newest
Oldest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
Gandelli Gabriele
Editor
6 mesi fa

Quella che abbiamo chiamato una proposta dirompente e per qualcuno velleitaria si rivela, alla luce di quanto sta avvenendo quella che potrebbe avere successo. Chissà se le parti in causa sapranno coglierla.
Gabriele Gandelli

1
0
LASCIACI UN TUO COMMENTO O UNA TUA INFORMAZIONEx
()
x